Anche il ministro Guidi al servizio della Medoil?

Che questo sia il governo dei poteri forti, delle lobbies e dei conflitti d’interesse il M5S lo denuncia dal suo insediamento. Che in questo l’attuale governo sia in perfetta continuità con quelli precedenti anche, e la dimostrazione è la lettera di ringraziamento all’allora ministro dell’Ambiente Clini da parte sempre della Medoil che noi abbiamo denunciato nelle prime settimane di legislatura. 
Però non accetteremo mai quest logica perversa e criminale per la quale i ministri, e in generale gli amministratori pubblici, debbano rispondere ai grandi gruppi di potere e non ai cittadini che dovrebbero rappresentare. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare per chiedere spiegazioni al Ministro Guidi (già vicepresidente di Confindustria) in merito alle notizie apparse oggi su alcuni organi di stampa su un suo presunto rapporto con la Medoil. La qual cosa, se confermata, non ci stupirebbe considerando che Confindustria ha da sempre sposato la Medoil nella vicenda Ombrina. Però da un ministro ci aspetteremmo che tutelasse gli interessi di tutti i cittadini, non solo di quelli con il portafoglio pieno di soldi.
Se forse ce ne fosse ancora bisogno, questa è l’ennesima dimostrazione che anche il PD e i suoi bugiardi esponenti locali (Pezzopane e Legnini in primis) non abbiano nessuna intenzione di fermare Ombrina e stiano in realtà, da inizio legislatura, prendendo tempo bloccando ogni reale iniziativa parlamentare finalizzata a raggiungere l’obiettivo che 40 mila abruzzesi, in rappresentanza di una intera regione, auspicavano poco più di un anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *