SPORT, M5S: CONI COMMISSARI LA FIHP, ANCHE IL GOVERNO SCONFESSA ARACU

“Anche il Governo conviene sul fatto che non sia più possibile la permanenza di Sabatino Aracu alla guida della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio. Di fronte a una vicenda che si prolunga da troppo tempo e rispetto alla quale Aracu non è intenzionato a far alcun passo indietro è dovere del Coni assumere le proprie responsabilità e procedere al commissariamento della Fihp”.

Lo dichiarano i deputati in commissione Cultura che questa mattina hanno rivolto un’interrogazione, a prima firma Gianluca Vacca, alla quale ha risposto il sottosegretario alle Riforme costituzionali e rapporti con il Parlamento, Maria Teresa Amici. 

“Il Governo ha affermato di aver più volte scritto più volte al Coni per indurlo a prendere tutti i provvedimenti del caso e affinché le disposizioni del codice di comportamento – che prevede la sospensione automatica di 18 mesi dei tesserati in caso condanne, anche non definitive

– vengano non solo recepite ma ,soprattutto, applicate nei tempi più brevi possibili”.

Ricordiamo che Sabatino Aracu ha subito in primo grado una condanna a anni 4 di reclusione e all’interdizione per anni 5 dai pubblici uffici , nell’ambito della sanitopoli abruzzese. Inoltre il procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio nel 2012 faceva rilevare illiceità contabili per l’uso anomalo dei beni federali della Fihp e per questa ragione è in corso un accertamento giudiziario”.

“Oggi stesso – spiega Gianluca Vacca – invierò una lettera al presidente del Coni, Giovanni Malagò, con la quale io e i miei colleghi del M5S chiediamo di procedere con il commissariamento della Fihp. Si tratta di una extrema ratio alla quale non saremmo voluti arrivare ma, di fronte alla mancanza di volontà politica di agire con determinazione da parte del Coni e alle resistenze a ogni costo di Aracu, ci troviamo costretti a battere i pugni sul tavolo”.

 

Qui la risposta del governo

Qui la lettera al CONI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *