METANODOTTO LARINO CHIETI IL MINISTRO COSTA RITIENE NECESSARIA LA VAS MARCOZZI E VACCA “DOPO BUSSI DAL GOVERNO NUOVA ATTENZIONE PER L’ABRUZZO”

“Siamo stati interessati dal Ministero dello Sviluppo economico circa il metanodotto Sgi della tratta abruzzese Larino Chieti. Ci è stato chiesto un parere circa l’assoggettabilità a Vas, Valutazione ambientale strategica, del progetto definitivo. Considerando la fragilità del territorio, che è fortemente sismico, e l’impatto dell’opera, dopo un’attenta analisi da parte del nostro ufficio legislativo, riteniamo che la Vas sia necessaria e non è stata effettuata. Chiederemo inoltre su questo anche un parere da parte dell’avvocatura dello Stato”: cosi il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

“Numerosi comitati, singoli cittadini, ci stanno sensibilizzando circa l’impatto del metanodotto – conclude il ministro Costa – siamo persuasi che occorra approfondire le valutazioni ed è quello che stiamo facendo”.

Sulla questione intervengono anche il Sottosegretario Gianluca Vacca ed il consigliere regionale Sara Marcozzi “Questo Governo si conferma attento alle necessità del territorio e di chi lo abita” affermano “ieri la notizia sulla Bonifica del SIN Bussi, oggi l’attenzione al METANODOTTO Larino Chieti. Stiamo lavorando per rimediare alle cattive politiche del passato che hanno avuto come interlocutore esclusivamente le grandi lobby. Oggi si ascoltano i cittadini e chi della tutela dell’ambiente ha fatto un motivo di forte impegno sul territorio.
Il Metanodotto è uno dei tanti progetti che ci ha lasciato in eredità il PD. Abbiamo attivato tutti i canali per tentare di fare chiarezza sull’opera, ci auguriamo che si possa trovare la migliore soluzione per i territori. Quello di oggi è un passo importante che ci auguriamo porti l’Abruzzo nella giusta direzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *