IL SOTTOSEGRETARIO VACCA CHIEDE IL RICONOSCIMENTO DI INDIRIZZO RARO PER IL LICEO ARTISTICO STATALE DI CASTELLI VACCA “L’ARTE DELLA CERAMICA IN ABRUZZO VA TUTELATA E VALORIZZATA”

Una missiva al Presidente Vicario di Regione Abruzzo Lolli è stata inviata per il riconoscimento di indirizzo raro al Liceo Artistico Statale “F.A. Grue” per il Design di  Castelli (Teramo) e Scuola Media Statale. Ad inviarla è il  Sottosegretario di Stato presso il Ministero per i Beni e le attività culturali Gianluca Vacca, che ha da poco visitato la struttura e ne ha potuto apprezzare lo straordinario valore artistico e formativo.
“Nel corso della mia visita istituzionale nel Comune di Castelli – spiega il Sottosegretario Vacca – ho avuto modo di apprezzare l’importante patrimonio museale, costituito da una Biblioteca d’arte, un Presepe Monumentale e una preziosa Raccolta Internazionale d’arte ceramica contemporanea, meritevolmente inseriti all’interno della tradizione manifatturiera di Castelli. In considerazione dell’importanza storico-culturale dell’istituto, ma anche della sua irrinunciabile azione di contrasto allo spopolamento, costituendo il Liceo un potente strumento di coesione sociale, ho ritenuto di segnalare alla Regione Abruzzo l’unicità dell’offerta formativa del Liceo Artistico Statale “F.A. Grue” per il Design di Castelli e Scuola Media Statale. Considerato che la Regione ha il compito di programmare lo sviluppo della rete scolastica – spiega ancora Vacca – ho personalmente richiesto di valutare la richiesta di riconoscimento indirizzo raro per l’istituto, per preservare una scuola unica nel suo genere, che non riesce a soddisfare i parametri quantitativi richiesti alle scuole ordinarie. La lotta allo spopolamento delle aree interne passa anche attraverso la valorizzazione della cultura. Rendere il polo artistico di Castelli attrattivo per studenti ed artisti di tutta Italia è un obiettivo che ci poniamo al fine di rendere il giusto merito ad una tradizione antica che rende l’Abruzzo famoso in tutto il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *