IL SOTTOSEGRETARIO VACCA IN VISITA AD ONNA (AQ)

“Un invito che ho accolto con molto piacere, quello dei cittadini e delle associazioni di Onna che per voce del Giornalista Giustino Parisse mi hanno dato la possibilità di vedere in prima persona lo stato di quello che è il luogo simbolo del terremoto del 2009. Oggi, a pochi giorni dal decennale, ho potuto constatare che i lavori di ricostruzione sono ancora molto lontani dall’essere completati, un ritardo inaccettabile che dimostra come in quasi 10 anni la politica italiana è stata latente e lenta. La forza della comunità, al contrario, è stata costante e determinante.  Ho incontrato chi dieci anni fa ha perso i propri cari, la propria casa, il proprio lavoro, ho voluto capire come aiutare una comunità che ha ancora ferite profonde. L’impegno che ho preso è quello di sbloccare quanto prima i fondi che già sono stati stanziati ma che non sono stati ancora spesi per lungaggini burocratiche. Poi c’è il problema della mancanza di personale, soprattutto per la ricostruzione del patrimonio culturale. Pure su questo abbiamo stanziato in legge di bilancio risorse per dotare le strutture periferiche del Mibac di personale aggiuntivo. Occorre però accelerare, perché di tempo ne è già passato troppo ed alcuni interventi sono di fattibile risoluzione in tempi relativamente brevi. Onna non deve essere lasciata più sola”.

Così il sottosegretario Gianluca Vacca in visita oggi nel cratere sismico abruzzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *